costruire la conoscenza attraverso i media

Il blog: strumento dell’intelligenza connettiva

Posted in approfondimenti, Il blog: strumento dell'intelligenza connettiva by moana1985 on 22 aprile 2010

Nel precedente post su Tecnologie multimediali e intelligenza mi sono espressa a favore delle tecnologie multimediali che, se ben utilizzate, possono permettere di sfruttare al meglio le proprie capacità nel rispetto del soggetto e della/e  sua/e intelligenza/e.  Navigando in rete ho letto un’intervista al prof. Derrick De Kerckhove, studente del famoso teorico della comunicazione Marchall McLuhan, Direttore del Programma McLuhan in Cultura e Tecnologia e professore universitario nel Dipartimento di lingua francese all’Università di Toronto. Attualmente è docente presso la Facoltà di Sociologia dell’ Università degli Studi di Napoli Federico II, dove è titolare degli insegnamenti di “Metodi e analisi delle fonti in rete”, “Sociologia della cultura digitale” e di “Sociologia dell’arte digitale”. Nell’intervista in questione egli parla di BLOG come di “forma espressiva del pensiero connettivo di rete la quale permette lo svilupo di una critica dell’esistente”. Mi sono chiesta allora che cosa si intende per intelligenza connettiva e che differenza c’è con l’intelligenza collettiva di cui parla  Pierre Levy.  

L’intelligenza collettiva descritta da Levy è “un’intelligenza distribuita ovunque, continuamente valorizzata, coordinata in tempo reale, che porta ad una mobilitazione effettiva delle competenze” . Il fine di questo tipo di intelligenza sta nel “riconoscimento e arricchimento reciproco delle persone ”, non nell’appiattimento delle individualità in una collettività massificata, uniformata e uniformante. Non si tratta della costituzione di una grande mente onnicomprensiva e inglobante, quanto della valorizzazione di tutte le competenze individuali, alla ricerca della ricchezza della diversità dell’ “altro”, attraverso uno spirito collaborativo proteso a “costruire insieme” a partire dalle differenze individuali.  Lungi dal fondere le intelligenze individuali in una sorta di magma indistinto, l’intelligenza collettiva è un processo di crescita, di differenziazione e di mutuo rilancio delle specificità.

Da questo pensiero si è mosso Derrick De Kerckhove per arrivare alla sua teoria dell’intelligenza connettiva che, come suggerisce il termine stesso, sottolinea l’importanza della connessione, del collegamento, della messa in relazione delle intelligenze, ne sottolinea il “rapporto” che esse intrattengono. L’intelligenza connettiva fa maggior riferimento alla “moltiplicazione” delle intelligenze (favorita appunto dalla connessione) piuttosto che alla loro somma.

Detto ciò, è facile intuire perchè il BLOG può essere definito come “l’espressione del pensiero connettivo“. Il blog, infatti, permette di commentare articoli e pensieri di altri e di entrare il relazione con idee in continua evoluzione. Tale funzione è data anche dalla possibilità di segnalare altri blog attraverso il Blogroll, una sezione in cui vengono segnalati i blog preferiti o i blog di amici, o anche la possibilità di utilizzare il Trackback, ovvero il sistema che segnala al blog che un suo articolo è stato citato all’interno di un altro blog  (sitema che crea automaticamente nel blog originario un link al blog che ha fatto la citazione). In questo modo è possibile attivare una interessante rete di articoli legati da un argomento affine.  

Ecco perchè il Blog non fa altro che stimolare il pensiero riflessivo e critico, attivare le capacità meta-cognitive e  creare forme di creatività condivisa in rete.

Sostanzialmente il blog:

  • permette alla persona di essere attiva e produttiva nell’utilizzo della rete e delle I.C.T.;
  • promuove l’integrazione degli elementi formali e informali dell’apprendimento, quindi l’apprendimento è più naturale;
  • favorisce lo sviluppo sociale del sè;
  • attiva la relazione tra le persone, attiva gli scambi basati su interessi comuni, in modo che la creatività di ciascuno possa entare in comunicazione con le altre creatività (inter-creatività).

 

 

Se vuoi approfondire l’argomento dell’intelligenza connettiva ti segnalo questo blog creato come diario del corso di Teorie e metodi delle comunicazioni di massa, dell’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”.

Per saperne di più….I blog e gli adolescenti

Annunci

2 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. […] da lavoro on-line) dove si è scelto di utilizzare per la  didattica multimediale,  il blog (strumento dell’intelligenza connettiva), utile al nostro docente e alla nostra tutor per studiare il nostro apprendimento (che come tale […]

  2. Alexandro Ladaga said, on 4 marzo 2011 at 13:37

    Sulla scia del pensiero connettivo abbiamo iniziato a pubblicare e co-scrivere con tutti gli internauti interessati un libro-blog fatto di domande-byte sullo stato dell’arte. La nostra idea è che senza confronto non c’è evoluzione; allora perché non applicarla alla scrittura? Invece di un libro chiuso, univoco, abbiamo voluto un libro reticolare che semini la buona abitudine di esercitare il pensiero e metterlo in connessione con altri e diversi punti di vista. Ogni settimana posteremo alcune domande riflessioni legate ad un concetto. Sono tutte divise in diversi “post” in modo tale che ognuna può essere commentata, rielaborata… Naturalmente nelle settimane successive, nella home page si avranno le domande legate al concetto del momento ma con l’ausilio dell’indice (posto a destra) si può sempre intervenire dove e quando si vuole. Non c’è nessun percorso da seguire ma la libertà del flaneur.!!!!!!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: